Vai al contenuto principale
30 Settembre 2020

"Novara Restart": i fondi della Camera di commercio per la ripresa post-Covid

"Novara Restart": i fondi della Camera di commercio per la ripresa post-Covid

Scadono il 15 ottobre 2020 i termini per l'invio delle domande di contributo del bando "Novara restart", varato dalla Camera di Commercio di Novara con l'obiettivo di aiutare le imprese del territorio a fronteggiare le difficoltà economiche conseguenti all’emergenza sanitaria Covid-19.

L'agevolazione, rivolta alle imprese con sede o unità locale in provincia di Novara, copre nella misura del 50% e con un massimo di 3.000 euro le spese sostenute dal 1° febbraio 2020 sino alla data di presentazione della domanda. L’investimento minimo da sostenere, considerate complessivamente tutte le spese che l’impresa intende candidare sul bando, è fissato in 1.000 euro.

Numerose le tipologie di interventi ammissibili:

  • smart working: smartphone, notebook, tablet, pc, stampanti, switch, modem, router Wi-Fi e antenne, servizi e software di connettività e sicurezza, VPN, VoiP, backup:
  • ambito digitale: spese volte all’attivazione o al potenziamento di servizi alla clientela nazionale ed estera, quali siti web, app, piattaforme di e-commerce, vetrine virtuali;
  • sicurezza: interventi di consulenza e acquisto di servizi, materiali e attrezzature per assicurare il rispetto delle misure di distanziamento sia tra i dipendenti, sia nei confronti dei clienti, incluso quanto occorre per l’allestimento dei dehors e con eccezione dei prodotti per la pulizia e dei DPI;
  • mercati internazionali: spese legate ad analisi e ricerche di mercato, ricerca di partner esteri, predisposizione studi di fattibilità e business plan per l’estero, realizzazione materiali promozionali in lingua straniera, assistenza legale e contrattuale per problematiche insorte a seguito del lockdown, nonché certificazioni di prodotto (prima o rinnovo) per l’estero, con esclusione della marcatura CE;
  • formazione: del titolare, dei soci e dei dipendenti relativa agli ambiti di cui sopra (con esclusione della formazione periodica obbligatoria in materia di sicurezza).


Per qualsiasi informazione sul bando, compresa una valutazione preliminare di ammissibilità delle spese, è possibile scrivere una email a alessandro.scandella@artigiani.it o chiamare gli uffici di Confartigianato Imprese Piemonte Orientale nella sede più vicina.