Vai al contenuto principale
06 Gennaio 2021

Lotteria degli scontrini

Lotteria degli scontrini

A stabilire quando partirà la cosiddetta Lotteria degli scontrini sarà un provvedimento a doppia firma dei vertici dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e dell’Agenzia delle entrate, da adottare non oltre il primo  febbraio 2021. Tutto è però già definito  per quanto riguarda le regole per partecipare alle estrazioni.

La 'lotteria degli scontrini' è il concorso a premi gratuito collegato allo scontrino elettronico (documento commerciale).

 Possono partecipare alla lotteria i contribuenti persone fisiche maggiorenni residenti nel territorio dello Stato, che effettuano acquisti di beni o servizi, fuori dall’esercizio di attività di impresa, arte o professione, di importo pari o superiore a 1 euro, presso esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi.

 Alle estrazioni della lotteria degli scontrini partecipano non soltanto i consumatori ma anche gli esercenti, cioè i venditori che trasmettono telematicamente i corrispettivi, nel senso che il biglietto vincente per il consumatore determina automaticamente anche la vincita per l’esercente.

 In questi giorni i contribuenti (consumatori) possono chiedere e ottenere il codice lotteria, che può essere stampato o salvato su dispositivo mobile, accedendo all’area pubblica del portale “Lotteria” (www.lotteriadegliscontrini.gov.it), messo a disposizione dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli. 

Si tratta di un codice alfanumerico e di un codice a barre, abbinato al codice fiscale, che consentirà di partecipare alla lotteria degli scontrini se esibito all’esercente al momento dell’acquisto.

 Per partecipare all’estrazione, infatti, è necessario che i contribuenti, al momento dell’acquisto, comunichino il proprio codice lotteria, senza obbligo alcuno di identificazione, all’esercente e che quest’ultimo trasmetta all’Agenzia delle entrate i dati della singola cessione o prestazione.

Sono stati istituiti anche dei premi speciali, da attribuire mediante estrazioni aggiuntive a quelle ordinarie, ai soggetti che effettuano transazioni attraverso strumenti che consentano il pagamento elettronico.

Quindi, la lotteria avrà estrazioni “ordinarie” ed estrazioni “zerocontanti”: se il contribuente avrà utilizzato strumenti di pagamento elettronico parteciperà a entrambe.

 E' molto importante ricordare a tutti gli esercenti che, nel caso in cui questi  si rifiuti di acquisire il codice lotteria al momento dell'acquisto, il consumatore può segnalare tale circostanza nella sezione dedicata del portale “Lotteria” del sito internet dell’Agenzia delle entrate.

Tali segnalazioni sono utilizzate dall’Agenzia delle entrate e dalla Guardia di finanza nell’ambito delle attività di analisi del rischio di evasione.

 I premi attribuiti non concorrono a formare il reddito del percipiente per l’intero ammontare corrisposto nel periodo d’imposta e non sono assoggettati ad alcun prelievo erariale.