Vai al contenuto principale
25 Luglio 2022

E' stato proprogato il “Bonus Export Digitale”

E' stato proprogato il  “Bonus Export Digitale”

E' stato proprogato il  “Bonus Export Digitale”, misura varata dal ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale (MAECI) e dall'Agenzia ICE, anche grazie al fattivo impegno di Confartigianato Imprese. La gestione del bando è affidata a INVITALIA.

La misura “Bonus Export Digitale” prevede la concessione di contributi in regime “de minimis” (cioè gli aiuti che possono essere concessi alle imprese senza violare le norme sulla concorrenza) con la finalità di sviluppare l’attività di internazionalizzazione delle micro-imprese manifatturiere. attraverso soluzioni digitali come:

  • realizzazione di siti e-commerce e/o app mobile
  • realizzazione di una strategia di comunicazione, informazione e promozione per amplificare la presenza online attraverso attività di digital marketing (e-commerce, campagne, presenza social)
  • servizi di consulenza per lo sviluppo di processi organizzativi e di capitale umano
  • iscrizione e/o abbonamento a piattaforme SaaS (Software as a Service) per la gestione della visibilità e spese di content marketing

 

A titolo di esempio, segnaliamo che rientra nelle finalità della misura anche la produzione di video funzionali alle attività di digital marketing e resi disponibili on line a scopo di promozione verso l’estero.

 

Il plafond disponibile è ancora cospicuo, in quanto finora solo una minima parte delle risorse è stata impegnata a seguito delle domande di finanziamento presentate. È stata inoltre prorogata l’iscrizione all’elenco delle società fornitrici per il medesimo periodo (è possibile consultare il sito https://bit.ly/3PBWJVo)

Il bonus si rivolge alle microimprese manifatturiere iscritte al registro delle imprese in qualità di Società, Ditte individuali, Artigiani, Reti, Consorzi. Tra le principali attività manifatturiere (ATECO C dal 10.00.00 al 33) cui si rivolge la misura sono comprese: Industrie alimentari, Industria del legno e dei mobili, confezione di articoli di abbigliamento, di articoli in pelle e pelliccia, fabbricazione di prodotti in metallo e altre attività manifatturiere come gioielli, macchinari e apparecchiature, stampa, pelle, gomma, plastiche, chimici, elettronica, elettromedicali.

Per richiedere il Bonus per l’Export Digitale bisogna accedere con SPID a questo link, selezionare la misura Bonus per l’Export Digitale e seguire gli altri step come indicato dal manuale guida nella sezione “Presenta la domanda”.

Il contributo è concesso in regime de minimis per i seguenti importi:

  • 4.000 euro alle microimprese a fronte di spese ammissibili non inferiori, al netto dell’IVA, a 5.000 euro
  • 22.500 euro alle reti e consorzi a fronte di spese ammissibili non inferiori, al netto dell’IVA, a 25.000 euro

Il bonus viene erogato in un’unica soluzione a seguito di rendicontazione delle spese sostenute presso società fornitrici iscritte all’elenco dedicato.

 


Torna ai Bandi