Vai al contenuto principale
10 Gennaio 2022

Green Pass - Ecco, giorno per giorno, le novità introdotte dal decreto del 7 gennaio 2022

Green Pass - Ecco, giorno per giorno, le novità introdotte dal decreto del 7 gennaio 2022

Ecco le novità del decreto del 7 gennaio scandite giorno per giorno. Per leggere il documento integrale del decreto pubblicato sulla Gazzetta ufficiale clicca QUI; scarica QUI  la tabella, aggiornata delle attività ammesse con la certificazione base o quella derivata solo da vaccinazione e guarigione (escluso il tampone). L'atto di delega al dipendente per il controllo della certificazione verde e l'informativa sulla privacy. In allegato i cartelli da esporre al pubblico.

7 GENNAIO

  • Obbligo vaccinale (fino al 15/6/2022) per tutti i residenti in Italia, anche cittadini europei e stranieri, che abbiano compiuto il 50esimo anno di età (sanzione 100 euro una tantum inflitta dall’Agenzia delle Entrate a partire dal 1/2/2022). La disposizione si applica anche a coloro che compiono il 50esimo anno di età in data successiva a quella di entrata in vigore della presente disposizione, fermo il termine del 15/6/2022.
  • Obbligo vaccinale per personale universitario (equiparato a quello scolastico), senza limiti di età.
  • Alle scuole elementari, con un solo contagio, la classe resta in presenza con testing di verifica, ma con due va tutta in Dad. Alle scuole medie e superiori la Dad scatta solo al quarto caso in classe, mentre con tre casi solo i vaccinati restano in presenza e comunque monitorati (Dad per i non vaccinati). Obbligo utilizzo mascherine FFP2.

10 GENNAIO

Obbligo green pass “rafforzato” per:

  • piscine e centri natatori, sport di squadra e centri benessere anche all’aperto
  • centri culturali, sociali e ricreativi per le attività anche all’aperto
  • trasporti a lunga percorrenza e trasporto pubblico locale (ivi compresi gli autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente),
  • sagre e fiere, centri congressi, impianti di risalita con finalità turistico-commerciale anche se ubicati in comprensori sciistici
  • alberghi e strutture ricettive, feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose (es. matrimoni)
  • servizi di ristorazione, al banco e al tavolo, e anche all’aperto (sanzione da 400 a 1000 euro).

20 GENNAIO

Obbligo green pass “base” per accedere ai servizi alla persona (saloni di acconciatura e centri estetici).

FINO AL 31 GENNAIO

  • Vietati eventi e feste che implichino assembramenti all’aperto.
  • Sospesa l’attività di discoteche, sale da ballo e attività affini.

1° FEBBRAIO

  • Riduzione della durata del green pass da 9 a 6 mesi.
  • Il periodo minimo per la somministrazione della terza dose sarà ridotto da 5 a 4 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario.
  • Obbligo green pass “base” per accedere ad uffici pubblici, servizi postali, bancari e finanziari, negozi, attività commerciali e centri commerciali (fatte salve quelle necessarie per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona).

15 FEBBRAIO

Obbligo di green pass “rafforzato”, per gli over 50 su tutti i luoghi di lavoro pubblici e privati. Per gli over 50 che si presenteranno al lavoro senza super Green pass, niente stipendio ma conservazione del posto di lavoro. Saranno considerati “assenti ingiustificati”, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del rapporto di lavoro, fino alla presentazione del certificato rafforzato. Chi non rispetta il divieto subirà una sanzione amministrativa tra 600 e 1.500 euro (con sanzione raddoppiata se reiterata). Tutte le imprese potranno sostituire i lavoratori sospesi. La sostituzione è di dieci giorni rinnovabili fino al 31/3/2022.

31 MARZO

Scade lo stato d’emergenza (salvo proroghe).

 

GIA' IN VIGORE:

Obbligo vaccinale per tutto il personale scolastico.
Obbligo mascherine all’aperto anche in zona bianca.
Obbligo mascherine di tipo FFP2 in occasione di spettacoli aperti al pubblico che si svolgono all’aperto e al chiuso in teatri, sale da concerto, cinema, locali di intrattenimento e musica dal vivo (e altri locali assimilati), per gli eventi e le competizioni sportivi che si svolgono al chiuso o all’aperto e su tutti i mezzi di trasporto (sanzione da 400 a 1000 euro).
Obbligo green pass “rafforzato” (vaccinati e guariti) per tutti i locali che somministrano alimenti e bevande all’aperto e al chiuso, compresa la consumazione al banco (sanzione da 400 a 1000 euro).
Obbligo green pass per accedere ai corsi di formazione.
Obbligo green Pass “rafforzato” e tampone negativo, oppure vaccinazione con terza dose per entrare per far visita alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice.
Obbligo green pass “rafforzato” per musei e mostre, centri benessere al chiuso, centri termali (salvo che per livelli essenziali di assistenza e attività riabilitative o terapeutiche), parchi tematici e di divertimento, centri culturali, centri sociali e ricreativi al chiuso (esclusi i centri educativi per l’infanzia), sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò (sanzione da 400 a 1000 euro).
Capienza impianti sportivi al 50% all’aperto e al 35% al chiuso.
Autorizzata la dose “booster” (terza dose) anche per i soggetti di fascia età 12-15 anni con le stesse tempistiche previste per i soggetti a partire dai 16 anni di età.