Vai al contenuto principale
20 Ottobre 2014

Stati Generali dell'Autotrasporto - Nuovo Presidente dell'Albo e le dichiarazioni del Presidente Genedani

 

Stati Generali dell'Autotrasporto - Nuovo Presidente dell'Albo e le dichiarazioni del Presidente Genedani

Durante gli "Stati generali delle Associazioni dell'autotrasporto" presenti all'interno del Comitato Centrale, organizzato a Fiuggi dalla rivista TIR, il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Lupi ha comunicato che è stato nominato il nuovo Presidente del Comitato Centrale dell'Albo, nella persona della Dr.ssa Di Matteo.

Il Presidente di Confartigianato Trasporti Amedeo Genedani ha auspicato che il neo presidente dell'Albo sappia tradurre in pratica le volontà presentate ed illustrate in modo unitario dalle associazioni di categoria, augurando un sincero buon lavoro. Il Presidente Genedani, in sede di Assemblea plenaria degli Stati Generali, ha tra l'altro dichiarato che: “Soltanto con il confronto schietto e la capacità di compensare le diverse idee, l'autotrasporto potrà andare avanti, sviluppare se stesso e tutto il nostro Paese”. "Inoltre, Genedani ha affermato che la traduzione in proposte di norme delle idee scaturite saranno sottoposte alla base associativa affinchè ne decida nel merito".

Comunicato stampa Rivista Tir-Stati Generali associazioni dell'autotrasporto

A Fiuggi gli Stati Generali delle associazioni dell'autotrasporto. Lupi: "Due giorni importanti per l'autotrasporto italiano, presto un incontro con le associazioni sui costi minimi". Catalano: "Nello Sblocca Italia norme contro le infiltrazioni mafiose". Maria Teresa Di Matteo nominata da Lupi nuovo presidente dell'Albo degli Autotrasportatori.

Fiuggi 18 ottobre 2014 - Si sono chiusi oggi a Fiuggi gli Stati Generali delle associazioni dell'autotrasporto. Due giorni di lavoro promossi dal Comitato Centrale dell'Albo degli Autotrasportatori e organizzati dalla rivista Tir, nel corso dei quali sono state definite alcune delle proposte che saranno portate all'attenzione del Governo e delle Istituzioni nei prossimi giorni.

Tra le misure condivise, la semplificazione normativa e burocratica, l'attenzione ai passaggi di filiera, un deciso ruolo dell'Albo come organismo di controllo e verifica della regolarità delle imprese, grazie alla interoperabilità con le banche dati istituzionali, la definizione di misure per lo sgravio del costo del lavoro, programmi di formazione specifici per le Forze dell'Ordine.

In un intervento video, che sarà disponibile nelle prossime ore sul sito www.rivistatir.it, il ministro Lupi ha ribadito l'importanza dell'iniziativa di Fiuggi ed ha approfittato dell'occasione per annunciare al mondo dell'autotrasporto - presente agli Stati Generali con i massimi vertici di 9 delle 10 associazioni che compongono l'Albo - la nomina del nuovo presidente del Comitato Centrale dell'Albo degli Autotrasportatori: Maria Teresa Di Matteo, Vice Capo di Gabinetto del Ministro. "Questa nomina - ha detto Lupi - permetterà di far entrare finalmente a pieno regime la gestione dell'Albo degli Autotrasportatori, dando le certezze che da tempo chiedete". Il ministro ha ringraziato il mondo dell'autotrasporto per "la responsabilità dimostrata in questi mesi" e ha auspicato la continuità del dialogo. "La prossima settimana - ha annunciato - chiamerà attorno ad un tavolo le rappresentanze delle associazioni di categoria per discutere e confrontarci insieme sui contenuti della legge di Stabilità e per individuare l'utilizzo nel modo migliore delle risorse, che possano garantire la competitività. Sono certo - ha concluso il ministro - che troveremo modalità per dare opportunità alle aziende".

Al centro del prossimo incontro con le associazioni dell'autotrasporto anche la recente sentenza europea sui Costi Minimi di Sicurezza, sui quali per la prima volta a Fiuggi il ministro Lupi ha espresso la posizione del governo. "Era una legge che affrontava con serietà una serie di esigenze di regolamentazione del vostro lavoro molto importanti. Dobbiamo fare i conti con questa sentenza - ha ribadito il ministro - ma è necessario, a questo punto, superarla senza indietreggiare su alcuni dei punti che erano fondamentali all'interno di quella legge, ovviamente tenendo conto delle osservazioni dell'Unione europea".

Lupi ha poi confermato la presenza nel decreto Sblocca Italia di misure a favore della lotta al cabotaggio irregolare e semplificazioni fiscali a favore del settore. L'Onorevole Ivan Catalano, Vicepresidente della Commissione Trasporti della Camera, ha invece annunciato a Fiuggi l'approvazione di un emendamento che lega l'informativa antimafia alla certificazione di onorabilità, obbligatoria per poter operare.

Gli obiettivi e i risultati dei lavori di Fiuggi sono stati condivisi da 9 presidenti delle associazioni di categoria che compongono l'Albo (Anita, Confartigianato Trasporti, Confcooperative, Fai, Fedit, Fiap, Legacoop, Sna Casartigiani, Unitai) che hanno sottolineato l'importanza di eventi in grado di unire sempre di più il settore.

Al via i Corsi per il Rinnovo CQC

Confartigianato, in seguito alle numerose richieste pervenute, organizza nuovi corsi per il rinnovo della CQC presso le sedi di Novara, Oleggio, Stresa, Verbania e Domodossola. Ricordiamo che i corsi prevedono 35 ore di lezioni teoriche, suddivise in 5 moduli da 7 ore ciascuno e si articola in una parte comune ed una parte speciale per il trasporto di merci. Le lezioni si svolgeranno secondo due modalità: con frequenza il sabato oppure in orario preserale con lezioni infrasettimanali.

La frequenza al corso di formazione è obbligatoria e non sono previsti esami finali. Al temine del corso sarà rilasciato l'attestato di frequenza, titolo necessario per effettuare il rinnovo quinquennale del titolo di guida.

Corsi per l'accesso alla professione di autotrasportatore

Sono in partenza anche i corsi di formazione per l'accesso alla Professione di Autotrasportatore di merci – Gestore dei Trasporti (brevi di 74 ore per veicoli fino a 35 q.li e lunghi di 150 ore per veicoli di peso superiore a 35 q.li) per aspiranti imprenditori, pertanto invitiamo quanti sono interessati a prenotare la partecipazione.

Per adesioni e per chiarimenti contattare la segreteria didattica della Confartigianato Form Novara VCO Tel. 0321 661111 oppure 0323 588611 o formazione@artigiani.it.

Novità ADR 2015: dal 1° gennaio 2015 entra in vigore

Il testo ufficiale dell'ADR 2015 è pubblicato e con esso le sue novità che saranno valide dal 1° gennaio 2015 e, con il consueto periodo di transitorietà, obbligatorie dal 1° luglio 2015. Qui di seguito una breve sintesi delle principali novità:

  • Nuova esenzione riguardante il trasporto di LAMPADE contenenti merci pericolose (se non radioattivi o mercurio) e di CARBURANTE contenuto nei serbatoi di veicoli trasportati fuori uso, a cui prima doveva applicarsi l'etichetta di pericolo relativa ai liquidi infiammabili;
  • CLASSIFICAZIONE DEGLI IMBALLAGGI VUOTI/SCARTATI, NON RIPULITI: potranno essere trasportati in esenzione PARZIALE dall'ADR ma dovranno rispettare la normativa riguardante l'indicazione su formulari/documenti di trasporto e soprattutto l'indicazione della CLASSE DI PERICOLO dei RESIDUI contenuti in questi imballaggi pericolosi;
  • Viene introdotto il gas adsorbito, che è tale quando adsorbito su un materiale poroso;
  • Nuova classificazione dei materiali fissili ESENTI con nuove rubriche, in particolare uranio e plutonio;
  • Vengono modificati i codici alfanumerici per l'individuazione della possibilità di trasportare alla rinfusa una materia pericolosa o meno;
  • Vengono modificate e soppresse alcune disposizioni speciali, mentre ne vengono aggiunte molte interessanti, alcune delle quali riguardanti le vernici, gli imballaggi non omologati e altro;
  • Viene rivista la parte dedicata alla marcatura ed ai sovraimballaggi, definendo misure precise per le scritte e le etichette e riportando precise indicazioni sulle grandi placche di pericolo da apporre su cisterne e veicoli per trasporto container o alla rinfusa;
  • Viene modificata la Scheda di Istruzioni Scritte che elimina i riferimenti agli equipaggiamenti;
  • Modifiche importanti vengono fatte al segnale di avvertimento per unità sotto Fumigazione e chiarimenti per le unità di trasporto contenenti un'agente di refrigerazione/condizionamento;
  • Vengono chiarite le disposizioni riguardanti piombatura e controlli periodici degli estintori e i D.P.I. che devono essere presenti a bordo del veicolo.

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi presso gli uffici di Confartigianato Imprese Piemonte orientale ove è attivo il Servizio di Consulenza per le imprese che movimentano merci pericolose che comprende le seguenti attività: la messa a disposizione del Consulente per la sicurezza, l'esame conoscitivo preliminare dell'azienda, la redazione della relazione annuale, l'aggiornamento normativo, la formazione degli operatori, i sopralluoghi ed ovviamente la delega di responsabilità ai sensi dell'articolo 3 del Dlgs. 4 febbraio 2001 n° 40 e dal D. Lgs. n° 35/2010.

Per info Tel. 0321 661111 oppure rossano.denetto@artigiani.it.