Vai al contenuto principale
08 Novembre 2017

Voucher internazionalizzazione – 2017. Contributi a fondo perduto per le imprese

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha emanato una nuova linea di sostegno a favore delle imprese erogando contributi a fondo perduto sotto forma di voucher finalizzati all’acquisizione di servizi consulenziali a supporto dei processi di internazionalizzazione ( DM 17 luglio 2017 e relativo Decreto del Direttore Generale per le politiche internazionalizzazione e la promozione degli scambi del 18 settembre 2017).

FINALITÀ: L’intervento consiste in un contributo a fondo perduto sotto forma di voucher, in favore di tutte quelle PMI che intendono guardare ai mercati oltreconfine attraverso una figura specializzata (il cd. Temporary Export Manager o TEM) capace di studiare, progettare e gestire i processi e i programmi sui mercati esteri. Le imprese devono rivolgersi ad una Società fornitrice dei servizi scegliendola tra quelle inserite nell’ apposito elenco che sarà pubblicato sul sito del Ministero entro il giorno 20 dicembre 2017.

BENEFICIARI: micro, piccole e medie imprese (PMI), costituite in qualsiasi forma giuridica, e le Reti di imprese tra PMI, che abbiano conseguito un fatturato minimo di 500 mila euro nell’ultimo esercizio contabile chiuso. Tale vincolo non sussiste nel caso di Start-up iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese, di cui art. 25 comma 8 L.179/2012.

SPESE AMMISSIBILI: analisi e ricerche di mercato, affiancamento consulenziale nell’individuazione dei potenziali partner esteri, assistenza legale/organizzativa/contrattuale/fiscale e sviluppo competenze.

DUE TIPOLOGIE DI AGEVOLAZIONI:

Voucher “early stage”:
Voucher di importo pari a 10.000 euro a fronte di un contratto di servizio pari almeno a 13.000 al netto di IVA.
Il contratto di servizio, stipulato con uno dei soggetti iscritti nell’elenco società di TEM del Ministero, dovrà avere una durata minima di 6 mesi.
Il voucher è pari a 8.000 euro per i soggetti già beneficiari a valere sul precedente bando (DM 15 maggio 2015).

Voucher “advanced stage”:
Voucher di importo pari a 15.000 euro a fronte di un contratto di servizio pari almeno a 25.000 al netto di IVA.
Il contratto di servizio, stipulato con uno dei soggetti iscritti nell’elenco società di TEM del Ministero, dovrà avere una durata minima di 12 mesi.

 

ALCUNI APPROFONDIMENTI:

Da quando è possibile presentare la domanda per l’ottenimento del Voucher?

Sono previste due fasi:
1) compilazione della domanda sul sito www.mise.gov.it a partire dalle ore 10.00 del 21 novembre 2017, passaggio necessario per ottenere il codice di predisposizione della domanda;
    N.B. Per l’invio della pratica è necessario essere in possesso della firma digitale del legale rappresentante.

2) invio della domanda a partire dalle ore 10.00 del 28 novembre 2017 e fino al termine ultimo delle ore 16.00 del 1° dicembre 2017
    Il Ministero procederà all’assegnazione dei Voucher secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande e nei limiti delle risorse disponibili.

 

Concessione ed erogazione del Voucher: Come viene concesso e come può essere usufruito il Voucher?

Ai fini della fruizione della agevolazione, il soggetto che ha ottenuto il voucher dovrà presentare - tramite la procedura informatica - il contratto stipulato con la società scelta tra quelle presenti nell’elenco pubblicato nella sezione “Elenco Società di TEM” entro il giorno 20 dicembre 2017.

A questo proposito evidenziamo che Confartigianato Servizi Piemonte Orientale ha chiesto di essere inserita tra le società di servizi di Temporary Export Manager

Informazioni e contatti

Informazioni in merito allo strumento possono essere richieste scrivendo a: alessandro.scandella@artigiani.it


Torna all'elenco