Vai al contenuto principale

Statuto Titolo III

ORGANI della CONFARTIGIANATO Novara-Verbano Cusio Ossola

Articolo 12

Sono organi della Confartigianato Novara Verbano Cusio Ossola:

  • l'Assemblea Generale degli associati;
  • la Giunta Sindacale;
  • la Giunta Amministrativa;
  • il Presidente;
  • il Collegio dei Revisori dei Conti;
  • il Direttore.

Articolo 13

L'Assemblea Generale è costituita da tutti gli associati.
E' convocata dal Presidente almeno una volta all'anno in seduta plenaria e tutte quelle volte che il Presidente, sentita la Giunta Sindacale dell'Associazione, ne riterrà la necessità per tutelare gli interessi degli aderenti o quando sarà richiesto da almeno un terzo dei componenti la Giunta Sindacale o da un decimo degli associati.
L'Assemblea è convocata mediante avviso sul "Notiziario Artigiano", organo di informazione della Confartigianato Novara Verbano Cusio Ossola, che verrà spedito almeno cinque giorni prima di quello dell'adunanza.
L'Assemblea Generale degli Associati:

  • esamina ed approva le relazioni morali del Presidente e del Direttore dell'Associazione e i rendiconti finanziari;
  • ratifica l'ammontare delle quote associative deliberate dalla Giunta Sindacale;
  • delibera su tutte le altre questioni sociali che siano poste all'ordine del giorno.

Ogni associato ha diritto ad un voto e può farsi rappresentare all'Assemblea da altro associato mediante delega scritta; nessun socio potrà, però, avere più di tre deleghe.
Le adunanze dell'Assemblea Generale sono valide in prima convocazione quando siano presenti o rappresentati almeno la metà degli associati ed in seconda convocazione, da tenersi un'ora dopo la prima, qualunque sia il numero degli associati presenti.
Le deliberazioni sono prese a maggioranza di voti.
In caso di parità di voti prevale il voto del Presidente.

Articolo 14

Ogni "sezione" nomina il proprio Delegato di Sezione che dura in carica quattro anni.
Spetta ai Delegati di Sezione di rappresentare la categoria nello studio, nell'esame e nella trattazione di questioni particolari alla stessa.
Per questioni di speciale importanza i Delegati di Sezione possono convocare assemblee di mestiere o di categoria.
Tutti i Delegati di Sezione così designati costituiscono la Giunta Sindacale dell'Associazione.
La Giunta Sindacale, con propria deliberazione, può integrarsi con associati della Confartigianato Novara V.C.O. appartenenti alle sezioni (non più di uno per ogni sezione) che per qualunque causa non abbiano eletto il proprio delegato e fino alla regolare elezione.
La Giunta Sindacale si riunisce ordinariamente ogni trimestre e in via straordinaria quando il Presidente dell'Associazione lo ritenga opportuno o quando ne sia fatta richiesta da almeno un quarto dei suoi componenti.
Le sue riunioni sono valide quando intervenga in prima convocazione almeno la metà più uno dei suoi componenti ed in seconda convocazione quando ne sia presente almeno un quarto. Ciascun membro dispone di un voto.
Le deliberazioni sono prese a maggioranza di voti; in caso di parità di voti prevale il voto del Presidente.
Spetta alla Giunta Sindacale:

  • nominare nel proprio seno il Presidente e di due Vice Presidenti dell'Associazione che durano in carica nelle rispettive cariche fino alla scadenza della carica di Delegato di Sezione. Il Presidente è consecutivamente rieleggibile per un solo ulteriore mandato. La votazione deve avvenire per scrutinio segreto. La Giunta Sindacale può nominare, e quindi revocare, il Presidente Onorario dell' Associazione allorchè, al termine di un mandato presidenziale, ritenga che sussistano particolari condizioni per non rinunciare ad una collaborazione particolarmente proficua per l'Associazione. Al Presidente Onorario così nominato è riconosciuta la partecipazione, con diritto di voto, a tutti gli Organi Statutari. Al Presidente Onorario possono altresì essere attribuite rappresentanze esterne all'Associazione. L'appartenenza del Presidente Onorario all'Associazione deve comunque essere assicurata attraverso l'adesione all' A.N.A.P.( Associazione Nazionale Artigiani Pensionati);
  • deliberare, entro il mese di ottobre, il bilancio preventivo;
  • determinare la misura delle quote associative;
  • nominare il Direttore dell'Associazione;
  • nominare le delegazioni dell'Associazione incaricate di stipulare i contratti collettivi di lavoro, gli accordi economici, gli accordi fiscali o qualunque altro accordo di interesse generale;
  • nominare i rappresentanti della Confartigianato Novara Verbano Cusio Ossola in tutti gli Enti, consigli ed organi presso i quali siano comunque trattati problemi e interessi dell'Artigianato;
  • deliberare il conferimento di diplomi, medaglie ed attestati di benemerenza dell'Associazione;
  • deliberare i fondi per l'istituzione di borse di studio;
  • deliberare l'istituzione di premi e sussidi dell'Associazione;
  • deliberare l'istituzione o la soppressione delle pubblicazioni periodiche dell'Associazione;
  • designare i candidati dell'Associazione per le elezioni previste dalla legge 8 agosto 1985, n.443 e successive modificazioni ed integrazioni, dalla Legge 29 dicembre 1993, n.580 e dalla legge regionale 6 luglio 1987, n.38, e successive modificazioni e integrazioni;
  • deliberare le azioni necessarie per il conseguimento degli scopi statutari.

Non possono essere eletti alle cariche sociali coloro che risultino essere iscritti ad altra Associazione Sindacale di Categoria, che abbia gli stessi scopi della Confartigianato Novara Verbano Cusio Ossola ed agisca nell'ambito delle Province di Novara e del Verbano Cusio Ossola.

Articolo 15

La Giunta Amministrativa è formata dal Presidente e dai due Vice Presidenti dell' Associazione nominati a norma dell'articolo 14.
La Giunta Amministrativa:

  • prepara i bilanci preventivi e consuntivi dell'Associazione;
  • determina le norme interne di funzionamento dell'Associazione;
  • assume tutte le deliberazioni per l'amministrazione, sia ordinaria che straordinaria, del patrimonio dell'Associazione nei limiti del bilancio preventivo;
  • delibera sulle spese di rappresentanza;
  • delibera l'organico, i regolamenti ed il trattamento economico del personale;
  • delibera i regolamenti per la esazione delle quote associative e determina le tariffe di rimborso spese dei servizi;
  • concorre allo studio o alla attuazione delle deliberazioni assunte dalla Giunta Sindacale.

La Giunta Amministrativa si riunisce in via ordinaria una volta al mese ed in via straordinaria ogni qualvolta ne chieda la convocazione uno qualsiasi dei membri o il Direttore dell'Associazione. Le sue deliberazioni sono valide se prese col voto favorevole della maggioranza dei suoi membri.

Articolo 16

Il Presidente rappresenta l'Associazione anche di fronte ai terzi, vigila e cura l'osservanza dello Statuto e dei regolamenti dell'Associazione, adempie a tutte le altre funzioni che gli siano affidate dai competenti organi. E' di diritto Presidente dell'Assemblea, della Giunta Sindacale e della Giunta Amministrativa. Convoca le Assemblee dei soci, della Giunta Sindacale e della Giunta Amministrativa. Può convocare e presiedere Assemblee di artigiani comprese quelle di sezione. In caso di assenza o di impedimento è sostituito dal Vice-Presidente più anziano in carica.

Articolo 17

La Giunta Sindacale nomina il Collegio dei Revisori dei Conti che è formato da tre revisori effettivi e da due supplenti.
I revisori dei conti durano in carica quattro anni, sono rieleggibili ed eleggono fra loro il Presidente del Collegio. Il Collegio può essere composto anche di non artigiani e ha l'incarico di vigilare sull'andamento economico e finanziario dell'Associazione e di presentare all'Assemblea Generale i bilanci annuali.

Articolo 18

Alla Direzione degli Uffici è preposto un Direttore nominato dalla Giunta Sindacale. Il Direttore sovrintende a tutti gli Uffici e relativo personale, cura e vigila il funzionamento dei servizi dell'Associazione, mantiene i rapporti con tutte le Autorità e con tutte le Organizzazioni collaterali, assiste gli Organi dell'Associazione nell'espletamento di tutte le mansioni statutarie, dà esecuzione alle decisioni degli Organi dell'Associazione. E' Segretario della Giunta Sindacale e della Giunta Amministrativa dell'Associazione. Il Direttore interviene, con voto consultivo, a tutte le riunioni degli Organi Direttivi e alle riunioni delle sezioni.
Nel limite del bilancio preventivo il Direttore provvede direttamente alle spese ordinarie e di manutenzione e conduzione degli stabili, mobili, attrezzature, macchinari ed autoveicoli di proprietà dell'Associazione, nonché alle spese postali, telefoniche, di cancelleria e stampati. Il trattamento del Direttore è fissato dalla Giunta Amministrativa.

Articolo 19

Tutte le cariche sociali di cui agli articoli 13 - 14 - 15 - 16 e 17 del presente statuto sono gratuite, salvo il rimborso delle spese vive e il compenso da stabilirsi dalla Giunta Amministrativa per i Revisori dei Conti non artigiani.